Conosci il nostro nuovo libro personalizzato L’invasore? Parla di due fratelli/due sorelle e di come il più grande di loro viva l’arrivo in casa del nuovo arrivato. Questa storia è l’ideale per quelle famiglie che si stanno per allargare o che l’hanno fatto da poco. Con delicatezza, il libro mostra ai bambini che  avere un nuovo fratellino o una nuova sorellina è un’esperienza meravigliosa.

Per molti bambini, l’arrivo di un neonato può essere  un po’ complicato. È normale che si sentano disorientati o che abbiano difficoltà ad accettare la nuova situazione perché non hanno ancora tutti gli strumenti per gestire i cambiamenti in modo più consapevole. Con L’invasore cerchiamo di fare in modo che i fratelli o le sorelle maggiori vivano questo cambiamento nella maniera migliore possibile, aiutandoli a capire che più che una minaccia, colui/colei che è arrivato in casa è un compagno di giochi e un amico per sempre.

Poiché la prima impressione che i nostri piccoli possono provare è quella di sentirsi minacciati o detronizzati dal nuovo arrivato, abbiamo ambientato la storia nel regno dei principi, principesse, re, regine, castelli, invasioni…

Nessuno meglio del suo autore, Angelo Mozzillo, può raccontare dell’origine di questa storia. Si tratta di uno scrittore italiano con una straordinaria sensibilità, che ha già realizzato molti libri per bambini. Angelo sa perfettamente come mettersi nei panni dei più piccoli per raccontare argomenti che altrimenti sarebbero più complicati. Oltre a ciò, quello di amiamo di lui è la sua ironia.

Dopo le presentazioni di rito, è il momento di lasciarvi in compagnia di Angelo Mozzillo per scoprire tutto su L’invasore.

Perché hai deciso di raccontare questa storia?

Come tanti bambini anch’io sono cresciuto con racconti su re e regine, principi e principesse. E anche con storie di barbari e conquistatori. In genere parteggiavo sempre per il personaggio messo peggio (quasi mai aveva in testa una corona). Ho provato a fare miei quei racconti dando loro una chiave diversa, che provasse con ironia a parlare di un argomento comune a molti bambini…

Quali sono gli aspetti che volevi mettere in risalto?

Mi sono servito di re e invasori per raccontare la complicata accettazione di un fratellino o una sorellina da parte di un primogenito. L’arrivo di un fratello o una sorella minore, nei ricordi di chi lo ha vissuto, appare davvero come un’invasione, come uno spodestamento!

Tu hai vissuto l’arrivo dell’invasore?

L’invasore ero io! Sono il minore di tre fratelli, quindi ho invaso un “regno” già una volta messo a repentaglio dal fratello di mezzo. Proprio il fatto di non aver vissuto questo fenomeno ha fatto sì che mi affascinasse così tanto quando ciclicamente ne sentivo parlare dai vari amici che lo hanno subito.

Parlaci un po’ di te. Chi sei? Quali sono gli ingredienti che utilizzi per le tue storie?

Sono arrivato per ultimo in una famiglia in cui c’erano già due piccoli maschi. Forse a mia madre sarebbe piaciuto poter scegliere il genere dei suoi figli, proprio come succede ne L’invasore e negli altri libri di Matamua Books. E ammetto che anch’io per lungo tempo ho desiderato di avere una sorellina.

Nelle mie storie uso spesso l’ironia, l’umorismo. Un po’ perché sono uno che non riesce a prendersi troppo sul serio, un po’ perché l’ironia mi rende facile parlare anche di cose difficili.

Come vedete, L’invasore non potrebbe essere più aderente alla realtà. Se la tua famiglia è in procinto di allargarsi o se lo ha appena fatto, questa storia sarà per il tuo bambino il libro giusto al momento giusto. Inoltre, trattandosi di una storia personalizzabile (sesso dei bambini e dei genitori, aspetto fisico, nomi dei fratellini/sorelline…), il messaggio arriverà forte e chiaro. Potete acquistare la vostra copia de L’invasore sul nostro sito: matamuabooks.com

Mostra commentiChiudi commenti

Lascia un commento