Ogni bambino ha il diritto di avere libri in cui riconoscersi, che rispecchino la propria realtà.

In pochi si dichiarerebbero contrari a questa affermazione, eppure per lunghissimo tempo i libri per bambini hanno raccontato il mondo guardandolo da una prospettiva ristretta, escludendo dalla narrazione una fetta enorme di popolazione. Nelle pagine degli albi illustrati l’inclusione di famiglie con genitori dello stesso sesso è una conquista recente, ad esempio. I motivi di questa visione parziale sono diversi e non siamo qui per enumerarli, noi siamo qui perché vogliamo accelerare il cambiamento.

Per questo Matamua Books ha deciso di realizzare libri in cui nessuno si senta escluso. Con i nostri libri vogliamo aiutare le famiglie a comprendere il presente attraverso contenuti in grado di ispirare tanto i bambini quanto gli adulti a costruire un futuro migliore, in cui tutti i colori e le situazioni che viviamo dentro e intorno a noi siano riconosciute.

Libri on demand

Nell’editoria tradizionale, quella che ancora oggi porta in libreria i libri per i nostri bambini, il processo di produzione impone delle scelte a monte nella costruzione della storia perché i libri vengono stampati in un certo numero di copie, tutte uguali, nello stesso momento. Ogni libro propone una sola versione della storia: il protagonista o è maschio o è femmina, o è biondo o è moro, o ha un gatto o un cane per amico, da grande farà l’astronauta o lo scienziato.

Con i libri personalizzabili invece le versioni si moltiplicano grazie alla possibilità di poter caratterizzare la storia attraverso la scelta di alcune variabili fino al momento dell’acquisto che avviene, come tutto il processo, sul web. In seguito il libro viene mandato in stampa e spedito all’indirizzo desiderato. Un’innovazione incredibile che rende il libro uno strumento democratico in un modo in cui fino a poco tempo fa non avremmo mai immaginato.

Sebbene quando si parla di libri personalizzabili il pensiero corre a una serie di progetti graziosi che negli ultimi anni hanno attirato l’attenzione degli adulti, entusiasti di avere libri con in copertina il nome del proprio piccolo e con protagonisti dalle fattezze simili ai loro bambini grazie a una vasta gamma di dettagli di personalizzazione focalizzati sull’aspetto, noi di Matamua abbiamo sposato questa tecnologia per andare oltre: per dare spazio a tutti, soprattutto alla parte di mondo meno raccontata, minoranze fatte di milioni di persone che meritano libri in cui riconoscersi. Non solo per far sentire ogni bambino unico e speciale, ma anche per mostrargli quanto lo leghi agli altri esseri umani oltre l’apparenza.

Il primo libro personalizzabile per le famiglie

Con questo obiettivo abbiamo lanciato “C’è una volta”, un libro che dice che al mondo non esistono famiglie diverse, ma esistono solo famiglie. Con due mamme o con una sola, con un papà e una mamma o con due papà, l’amore e la cura che fanno da collante sono le stesse. “C’è una volta” dice che una famiglia è tale al di là di come sia composta e di come si sia formata e che i pregiudizi fanno solo del male. Così, dando la possibilità di personalizzare il racconto attraverso la scelta delle figure genitoriali e delle avventure e disavventure affrontate per diventare una mamma o un papà di un bambino, una bambina o di una coppia di gemelli, ciascuno può creare il libro che mancava. Il suo.

Cambiando il tipo di storie che raccontiamo ai bambini, possiamo cambiare il mondo. Mostrando ai bambini ciò che accade intorno a loro, possiamo rendere la società più inclusiva. I nostri libri esistono per questo.

Mostra commentiChiudi commenti

Lascia un commento